Cos'è il Consorzio AOC

Cos'è il Consorzio AOC

El Consorzio di Amministrazione Aperta della Catalogna (Consorzio AOC) ha la sua genesi nel Patto per la promozione e lo sviluppo della società dell'informazione nelle pubbliche amministrazioni catalane (42,56 kB), firmato nel Parlamento della Catalogna il 23 luglio 2001, tra i presidenti di tutti i gruppi parlamentari, il governo della Generalitat de Catalunya ei governi locali rappresentati da Localret.

La missione dell'AOC è quella di promuovere la trasformazione digitale delle amministrazioni catalane, per promuovere i governi agile, logico i collaborativo. E la nostra visione è far divertire le persone servizi pubblici di qualità e vivi in ​​uno società aperta.

Secondo Legge 29/2010, del 3 agosto, sull'uso dei media elettronici nel settore pubblico della Catalogna, gli obiettivi strategici del Consorzio AOC sono, fondamentalmente, collaborare con l'Amministrazione della Generalitat, gli enti locali e, se del caso, altri enti pubblici, mediante:

a) Promuovere l'interoperabilità dei sistemi informativi catalani con altre amministrazioni.

b) Creare e fornire servizi comuni di e-government.

c) Riutilizzare le applicazioni ei servizi di e-government sviluppati.

d) Garantire l'identità e accreditare la volontà nelle azioni dei cittadini e del personale del settore pubblico, nonché la riservatezza e il non rifiuto nelle comunicazioni elettroniche.

Attraverso il Consorzio AOC si sviluppano e si attuano anche misure di collaborazione e promozione dell'Amministrazione della Generalitat con gli enti locali nell'uso dei media elettronici.

Linee di azione strategica

Il Consorzio AOC opera con una chiara vocazione di servizio alle pubbliche amministrazioni e la volontà di anticipare le future esigenze che sono già previste nell'attuale quadro normativo o che sono richieste dai cittadini. Nello specifico, operiamo sulle seguenti linee strategiche di azione:

1. - Servizi di collaborazione amministrativa, con l'obiettivo di promuovere lo scambio di informazioni per via elettronica tra le pubbliche amministrazioni per migliorarne l'efficienza e l'efficacia, ovvero promuovere l'interoperabilità dei sistemi informativi delle pubbliche amministrazioni catalane. Questi servizi mirano a:

  • I cittadini non sono tenuti a fornire i documenti giustificativi già a disposizione della Pubblica Amministrazione o degli enti collaboratori, garantendo il rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali.
  • Ridurre i tempi e i costi delle procedure e delle comunicazioni interamministrative, attraverso lo scambio di informazioni per via elettronica

E questo viene fatto sviluppando e prestando:

  • Servizi di elaborazione interamministrativa, attraverso ilEACAT
  • Servizi di trasmissione dati, certificati e documenti, quali cambio di indirizzo, consultazione di volantini di censimento, consultazione di dati dell'Agenzia delle Entrate dello Stato, ecc. (Via aperta)

2. - Servizi comuni di e-government, al fine di fornire supporto a progetti di uso intensivo delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione promossi dalle istituzioni catalane, promuovendo la riutilizzabilità e il riutilizzo delle soluzioni di e-government.

Con questi servizi il Consorzio contribuisce a:

  • Accelerare i processi di modernizzazione delle pubbliche amministrazioni catalane.
  • Evitare il divario digitale tra le pubbliche amministrazioni a causa della diversità delle loro capacità e delle risorse disponibili.
  • Promuovere l'emergere di standard basati sulle buone pratiche.
  • Aumentare l'utilizzo dei mezzi telematici nelle procedure e nelle procedure amministrative mantenendo garanzie tecniche e legali.

I servizi comuni di e-government in cui opera il Consorzio si classificano in:

  • Servizi per abilitare la procedura amministrativa: check-in e check-out (SIETE), notifiche telematiche (e-NOTUM), bacheca elettronica, ecc.
  • Servizi di elaborazione e gestione amministrativa: Modulo Elaborazione Comunale (e-TRAM), gestione dei file, ecc.
  • Servizi specifici del settore come la fatturazione elettronica (e.FATTO)
  • Servizi di convalida di certificati e firme
  • Servizi di conservazione e archiviazione elettronica
  • Servizi di supporto alla firma elettronica: strumento web per la firma elettronica, timestamp, la piattaforma di firma avanzata (PSA)

3. - Servizi di identità e firma elettronica, rivolto ai dipendenti pubblici e agli eletti, nonché ai cittadini catalani.

4. Servizi di scorta. Il Consorzio svolge anche le funzioni di divulgazione, formazione e consulenza, come dovrebbe essere, sostegno finanziario agli enti locali nello sviluppo dei suoi progetti e iniziative di e-government.

Statuti

Statuti del Consorzio di Amministrazione Aperta della Catalogna 

Patto nazionale per una società digitale (PNSD)

Il Patto Nazionale per una Società Digitale è l'accordo con cui Governo, Province e mondo locale si impegnano a collaborare e ad aggiungere sinergie per costruire una risposta del Paese alle sfide della rivoluzione digitale.

Questo protocollo risponde alla convinzione di tutte le istituzioni firmatarie della necessità di promuovere insieme lo sviluppo della società digitale catalana per dare una risposta del Paese alle grandi sfide poste dalla rivoluzione digitale e andare oltre una semplice somma aritmetica delle diverse iniziative portate avanti da ciascuna delle varie amministrazioni ed enti in questo campo.

X