Sfida

Impara a innovare nei servizi pubblici digitali. Quali metodologie, tecniche e dinamiche sono più adatte per l'innovazione pubblica?

Problemi attuali

Oggi i siti delle pubbliche amministrazioni offrono lunghi elenchi di procedure elettroniche, ognuna delle quali è una sequenza di passaggi richiesti dalla procedura amministrativa che il cittadino deve seguire scrupolosamente, ogniqualvolta ne abbia bisogno o sia obbligato, fino alla risoluzione definitiva.

Queste procedure sono noiose, per nulla efficienti e, ovviamente, non soddisfano i bisogni e le aspettative dei cittadini. Dobbiamo cercare nuove idee, tecnologie e processi che ci consentano di costruire servizi pubblici digitali di qualità, che risolvano i problemi reali delle persone e che migliorino l'esperienza dell'utente (servizi più agili, convenienti, personalizzati e proattivi).

In breve, dobbiamo innovare nei servizi pubblici digitali. Ma fare innovazione pubblica non è facile. L'innovazione pubblica deve generare valore pubblico, essere inclusiva e tenere presente che, a differenza del settore privato, le conseguenze del fallimento dell'innovazione sono maggiori in quanto possono incidere sui diritti delle persone e sull'efficienza della spesa pubblica. Pertanto, per rendere pubblica l'innovazione dovremo adottare metodologie uniche che siano in grado di affrontarne le specificità.

C'è una ricca letteratura sul concetto di innovazione e centinaia di guide metodologiche, tecniche e strumenti che facilitano il processo, ma poco si dice su come adattarli e/o applicarli alla sfera pubblica, figuriamoci, di studi ed esperienze che affrontano in dettaglio le diverse fasi del processo di innovazione pubblica.

  •      Fasi del processo di innovazione pubblica:
  1. Capire il il problema e/o le esigenze dei cittadini. Entra in empatia con le persone. Osserva e raccogli informazioni, analizzale, parla con gli utenti... e non fare supposizioni.
  2. Definisci il file sfida e indagare. Limita ciò che vuoi risolvere in modo innovativo. Ricerca per comprendere la sfida in profondità. Analizza opportunità e alternative, rischi, ecc.
  3. Ideare. Genera idee e soluzioni innovative che possono essere tradotte in progetti reali, fattibili ed efficaci.
  4. Prototipazione e test. Costruisci prototipi o progetti pilota su piccola scala e testali in modo iterativo.
  5. Valutare. Una volta implementata la soluzione, valutarla continuamente per imparare e migliorare. Rivedere sistematicamente e periodicamente il servizio al fine di rilevare impatti indesiderati, poterlo perfezionare, adattarlo alle aspettative delle persone o ai nuovi bisogni.

La soluzione proposta

Preparare un catalogo delle risorse per l'innovazione che contenga le metodologie, le tecniche e le dinamiche più utili per innovare nei servizi pubblici digitali, che siano state testate e/o validate dalle amministrazioni locali.

Ogni metodologia, tecnica o strumento in catalogo avrà una pagina web con il seguente contenuto:

  • Descrizione della risorsa (metodologia, tecnica o dinamica)
  • Esempi di come utilizzarlo nelle diverse fasi del processo di innovazione pubblica
  • Casi di studio nel mondo locale
  • Webografia per saperne di più

Informazioni sulle metodologie:

I più adatti per innovare nei servizi pubblici sono quelli che consentono di avere una visione chiara su:

  • La situazione attuale. SAPERE DOVE SIAMO
  • Aspirazioni e obiettivi. DOVE VOGLIAMO ANDARE
  • La strada per arrivarci. QUALE STRADA DOBBIAMO SEGUIRE

Tra la gamma di metodologie esplorate dal team AOC, vorremmo evidenziarne tre:

  • Pensiero di design: un insieme di metodologie molto utili per identificare i reali bisogni dei cittadini e generare soluzioni innovative mantenendo il focus sulla migliore user experience.
  • Piegarsi: per affrontare le attività di validazione di idee o di test di prototipi, in quanto permette di trovare rapidamente i difetti e le inefficienze delle ipotesi stabilite, e di adattare il problema-soluzione attraverso un flusso continuo.
  • Agile: ideale per ridurre il rischio e l'incertezza insiti nei progetti di innovazione. Si basa su interazioni brevi (sprint) quindi il feedback degli utenti si ottiene dalla prima consegna e consente di scoprire cosa non funziona rapidamente in modo tale che i progetti possano essere reindirizzati senza causare grosse perdite.

Abbiamo approfondito ciascuno di essi ed estratto gli aspetti più interessanti che possono facilitare le diverse fasi o fasi del processo di innovazione dei servizi pubblici digitali.

Tali metodologie saranno descritte e sviluppate in una scheda individuale del catalogo delle risorse pubbliche per l'innovazione. Il resto delle metodologie esplorate ("Service desing", "Approccio sistemico", "Job To Be Done", "Getting Things Done", ecc.) sarà presentato brevemente in una scheda generale sulle metodologie per innovare, nella speranza di trovare enti locali che li hanno provati e vogliono condividere l'esperienza con il resto delle amministrazioni.

Informazioni su tecniche e dinamiche:

Approfondindo nello studio del Design Thinking ne abbiamo conosciuto un insieme tecniche e dinamiche che può essere molto utile per comprendere i problemi pubblici, generare idee, creare prototipi, ecc. Attualmente stiamo esplorando quanto segue:

Ognuna di queste tecniche e dinamiche avrà un proprio sito web, che rimarrà aperto alla comunità affinché gli enti pubblici che lo desiderino possano arricchirlo con la propria esperienza. Ci sarà anche una cassetta dei suggerimenti dove potrai dare suggerimenti su nuovi strumenti e dinamiche da scoprire.

Stato del progetto

Esplorando. Principali metodologie documentate. Insieme iniziale di tecniche e dinamiche individuate e classificate.

maggiori informazioni

Fonti di informazione consultate per costruire il catalogo iniziale:

  1. Kit di strumenti di progettazione [UOC. Design toolkit che include metodi, modelli e principi per la realizzazione di progetti innovativi]
  2. Cassetta degli attrezzi per la dinamizzazione delle apparecchiature [Programma UPC Nexus24. Tecniche e attività per dare energia ai team di lavoro e co-creare]
  3. Collaborazione di tecniche collaboratives [Programma UPC Nexus24]
  4. Strumenti per una trasformazione digitale aperta e agile [Municipio di Barcellona]
  5. Kit Innova [Innovazione in tour. Set di strumenti per facilitare incontri e visite di progetti innovativi: Dialoghi innovativi e Canvas del progetto basato su Lean Canvas (pdf)]
  6. Verso una tela per la progettazione dei servizi pubblicis [ANALISI PUBBLICA]
  7. Design Thinking in spagnolo [Laboratorio DINNGO. Toolbox per il Design Thinking in spagnolo]
  8. DesignKit: metodi per la progettazione incentrata sull'uomo [Idea. Metodi per scatenare la creatività, mettendo le persone al centro del processo progettuale per trovare nuove risposte a problemi difficili]
  9. Strumenti di progettazione dei servizi [Piattaforma di conoscenza aperta sviluppata nell'ambito della collaborazione tra INDACO - Politecnico di Milano e DARC - Domus Academy Research and Consulting Center]
  10. Manuale di servizio digitale [Governo britannico. Manuale per la creazione e l'implementazione di servizi digitali]
  11. Guida ai servizi digitali [Governo australiano. Una guida alla progettazione di servizi digitali semplici, chiari e veloci]
X