Sono già più di 150 gli enti pubblici che rispettano la legge sulla tutela dei whistleblower con il servizio di Casella Etica

La legge 2/2023, del 20 febbraio, che disciplina la tutela delle persone che denunciano violazioni della normativa e la lotta alla corruzione, fissa i seguenti termini per gli enti del settore pubblico (seconda disposizione transitoria):

a) in generale, è necessario implementare il canale di reclamo e un sistema informativo interno o adeguarlo alle disposizioni di legge entro e non oltre 13 giugno 2023.
È possibile per gli enti del settore pubblico con meno di 50 lavoratori rivolgersi al gestione condivisa con l'amministrazione di cui sono dipendenti.

b) nel caso di comuni di meno di 10.000 abitanti, la scadenza è1 dicembre 2023,

Più di centocinquanta enti pubblici iscritti alla Casella Etica dell'AOC

La Casella Etica è il servizio fornito dal COA agli enti, in collaborazione con il Rete di governi aperti della Catalogna per gestire i canali di segnalazione o allerta. In questo senso, il canale è previsto per effettuare, in modo anonimo o identificato, reclami relativi, ad esempio, a comportamenti inappropriati, violazioni della legge o delle regole dell'organizzazione.

Il servizio fornito dall'AOC ha distribuito più di 150 canali a disposizione delle entità richiedenti e si occupa quotidianamente di nuove domande.

L'erogazione dello stesso sarà effettuata a costo zero, con supporto formativo e integrata con un ambiente di sperimentazione grazie alla collaborazione pubblica.

Supporto, accompagnamento e altre risorse disponibili

Puoi visitare, ad esempio, il nuovo sito web del servizio, la specifico portale di supporto, la centro di documentazione che include il FAQS e la pianura del entità di test specifica del servizio.

Portale di supporto per cassette postali etiche
Screenshot del portale di supporto per le cassette postali etiche

Modalità di richiesta della registrazione al servizio e altre considerazioni in merito

Per richiedere l'iscrizione troverai la procedura nelle procedure EACAT, nel provider Consorci AOC, Servizio CAOC – Richiesta servizi, nella Procedura “Richiesta iscrizione e modifica servizi AOC”.

Riutilizziamo la soluzione promossa dal Comune di Barcellona e XNET

Il rapido dispiegamento della Casella Etica è stato possibile grazie all'ottimo lavoro svolto negli ultimi anni dalAjuntament de Barcelona in amb col·laboració xnet e l'iniziativa GlobaLeaks che ci permette di avere ora una soluzione tecnologica completa, collaudata e sicura nel software libero.

Dal Consorzio AOC riutilizzeremo questa soluzione per renderla disponibile in modalità Software as a Service (SaaS) in tutto il mondo locale. In questo modo gli enti locali non dovranno preoccuparsi degli aspetti tecnologici, di sicurezza e protezione di questa soluzione. La casella etica è integrata nel catalogo delle procedure e-TRAM.

Altri riferimenti