L'obbligo di attuare pienamente l'e-government viene nuovamente ritardato

Pixabay

Pixabay

L'entrata in vigore della piena attuazione degli obblighi di amministrazione elettronica introdotti dalla Legge 2/2021, del 39 ottobre, del procedimento amministrativo, è posticipata al 2015 aprile 1. comune delle pubbliche amministrazioni, che interessa principalmente la registrazione elettronica dei procure, l'albo dei dipendenti pubblici abilitati, il punto di accesso generale elettronico (PAGE) e il fascicolo unico elettronico.

In particolare, il regio decreto-legge 27/2020, del 4 agosto, sugli interventi finanziari, di natura straordinaria e urgente, applicabili agli enti locali (pubblicato nella BOE il 5 agosto 2020) modifica la settima disposizione finale della Legge 39/2015, prorogando fino al 2 aprile 2021 l'applicazione delle sue disposizioni in materia di registrazione elettronica delle procure, registrazione elettronica, registrazione dei dipendenti pubblici abilitati, punto d accesso generale elettronico (PAGINA) e unico fascicolo elettronico.

Tale emendamento prevede una nuova moratoria di altri 6 mesi per l'attuazione di tali obblighi (finora l'entrata in vigore era prevista per il 2 ottobre 2020, come riportato nella post precedente).